AMBROGIO POZZI nasce a Varese.Durante gli studi universitari frequenta a Faenza l’Istituto per la Ceramica. Laureato, vi ritorna approfondendo le tecniche degli smalti e del grès.

Profilo professionale

Creativo, acquisisce grande esperienza a contatto con importanti aziende nei diversi settori di produzione, diversificando la progettazione di serie da quella di immagine, dando grande rilievo sia all’estetica che alla funzionalità.

Dal 1950 collabora con l’azienda paterna, la Ceramica Franco Pozzi di Gallarate disegnando ceramica, vetro, plastica e legno. Partecipando a concorsi ottiene premi che gli consentono viaggi di studio in Danimarca, Svezia, Inghilterra, Francia e Germania. Membro di giurie internazionali a Faenza, Hannover, Valencia, Lisbona, ecc.

Ha tenuto relazioni a Faenza, Rio de Janeiro, Manises, Lisbona, Politecnico/Milano, ecc. Coordinatore della sezione design alla Galleria d’Arte Moderna di Gallarate. Si occupa di product design e grafica. Realizza pezzi unici in ceramica e cristallo.

Si dedica alla pittura e anche alla fotografia con ricerche grafiche e di reportage.

Collaborazioni

Ha collaborato con:

Ceramica Franco Pozzi, Rosenthal e Thomas / Germania, Cristallerie Riedel / Austria, Environnement Pierre Cardin / Parigi, Alitalia, F.lli Guzzini, I Guzzini Illuminazione, Sirrah illuminazione, Cristalleria Vilca, Padova Argenti, Arte Ceramica Romana, Zojirushi/ Osaka, Toray/Tokio, Vetrerie Luigi Bormioli, Vetrerie Vincenzo Nason / Murano, Argenteria Cassetti, Cristalleria Colle, Ritzenhoff-Germania, Il Coccio, Junod / Svizzera-orologi, Ceramiche Rometti, Cristalleria Europa, L’OcaNera, Tognana Porcellane, Vetreria Lux -Montelupo.

Premi

Ha ricevuto molti premi e segnalazioni al “Compasso d’Oro”. Invitato a esposizioni internazionali come Triennale/Milano,Faenza, Eurodomus, Die Gute Industrieform/Hannover, Moma/NewYork, Expo/Montreal, Louvre/Parigi, Nordiska/Copenaghen, Ljubjana, Tokio, Philadelphia, Stoccarda, ecc.

Suoi lavori sono esposti in importanti musei e gallerie nel mondo.

Nel 1987 il Museo Internazionale della Ceramica di Faenza gli ha dedicato una grande mostra antologica e nell’anno 2000 gli é stato conferito il Premio Internazionale del Design Ceramico a Cerro di Laveno e in quella occasione gli é stata dedicata una mostra monografica allo stesso Museo. Entrambi gli eventi sono stati caratterizzati dalla pubblicazione di prestigiosi cataloghi editi da Electa con scritti di Gillo Dorfles, Bruno Munari, Enrico Baj, Anty Pansera, F.Gualdoni. Numerose le citazioni su importanti pubblicazioni e quotidiani.

Invitato da Absolut Vodka per “Absolut Design” Milano ‘96. Nell’ aprile ‘97 è presente a Milano in Triennale nel museo del Design Collezione permanente del Design Italiano 45/90. Premio Critica Macef Settembre ‘97 per accessori da cucina prodotti dalla Rometti. Unico designer italiano invitato d’onore al 50° Premio Faenza ‘97 per la rassegna “Dieci designers dal mondo”, Aprile 2000 Museo Internazionale Design Ceramico - Palazzo Perabò/ Cerro di Laveno Mostra Antologica “Storie di forme 1950-2000” e conferimento del Premio Internazionale del Design Ceramico 2000. Invitato con un ristretto gruppo di famosi designers mondiali alla “World Ceramic Expoxition 2001 Korea” e tutti i suoi pezzi esposti sono stati acquisiti dal Museo. Nel 2003 é stato invitato da questo importante Museo Koreano per un Work shop effettuato insieme a pochi selezionati artisti di fama mondiale.

Nel gennaio del 2007 gli è stato dedicata una mostra omaggio in Triennale a Milano nella sezione “Collezione permanente del Design Italiano”.


Nel Novembre dell'anno 2007 a Faenza al MIC - Museo Internazionale della Ceramica é stata aperta una
importante Mostra personale, chiusa nel Febbraio del 2008, con una esposizione di circa 150 opere dal titolo 'Ambrogio Pozzi -Storie di forme'.